Casa Editrice

I FIORI DI KIRKUK

L’Autore: Fariborz Kamkari

L’Argomento:

Sono giovani, coraggiosi, appassionati ed innocenti. Sotto un regime crudele e spietato, nell’Iraq negli anni Ottanta, i tre protagonisti compiono scelte fedeli solo all’amore e alle loro idee. Scelte che risulteranno decisive e fatali. Najla, la ragazza di Baghdad, scopre le colpe della classe al potere a cui appartiene per nascita e le riscatta con il proprio coraggio nel nome del suo amore. Mokhtar e Sherko la amano entrambi. Appartengono a due fronti contrapposti, ma la passione e la forza di un sentimento che non sente ragioni li avvicina in un confronto solo umano.

In un contesto violento e assurdo, di guerra, morte ed ingiustizia, che nessuno dei tre può accettare con indifferenza intrecciano per sempre le loro vite e la loro poesia.

L’Autore:

Fariborz Kamkari è uno sceneggiatore e regista curdo. Nato in Iran, vive e lavora in Italia. Nel 2002 si associa alla società FARoutFILMS. Ha scritto e diretto numerosi cortometraggi e sceneggiature per il cinema e la televisione, di cui ricordiamo Black Tape vincitore del Gran Premio della Giuria al Festival Cinequest nel 2003, in concorso tra gli altri al Festival di Venezia, Il capitolo proibito vincitore nella categoria Miglior Regista al Festival Indipendente di Bruxelles nel 2006, I fiori di Kirkuk vincitore del Premio Flaiano nella categoria Miglior Regista e Miglior Attore, candidato come miglior film al Premio Globo d’Oro nel 2011, in concorso al Festival di Roma. Film in produzione Pizza e datteri in collaborazione con RAI CINEMA e Acqua e Zucchero, MiBAC.

In preparazione il romanzo L’Emirato islamico di Venezia.

Formato: 13,5X21 Pagine: 272 Legatura: Brossura Lingua: Italiano Collana: Oselle Isbn: 9788897928614 Prezzo: 15,00 Uscita: Aprile 2014